Partite Iva, smart work, reddito minimo e congedi di paternità: il 2016 sarà l’anno dei freelance

Le misure adottate dal governo sulle partite iva e quello che sta succedendo su freelance diritti e innovazione. Un mio articolo di qualche giorno fa. Sono molte le novità per il lavoro autonomo quest’anno e bisognerà saperle cogliere.

Questo sarà (è già) l’anno dei freelance e vi dico perchè. 
La mia non è una previsione quanto una constatazione. Il Governo, dopo  la prima, criticata bozza, sullo statuto del lavoro autonomo e il tweet bombing di alcune associazioni di freelance (#NonCiGarba), ha nominato il sottosegretario Tommaso Nannicini, economista della Bocconi che si occupa delle partite Iva. Giovedì 28 Gennaio é stato approvato nel Consiglio dei Ministri il DDL riguardante “Le misure per la tutela del lavoro autonomo non imprenditoriale e misure volte a favorire l’articolazione flessibile nei tempi e nei luoghi del lavoro subordinato a tempo indeterminato” (smart work), collegate alla legge di stabilità, per la discussione in parlamento. Nel merito ci saranno….

Leggi l’articolo integrale su Che Futuro!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.