L’economia del coworking secondo un nomade digitale!

Segnalo un articolo interessante sul coworking di Pieter Levels,  al di là dei possibili distinguo e delle dovute differenze e specificità che sarebbero da rilevare per esempio per i coworking italiani; l’autore dice in sostanza che: la maggior parte degli spazi di coworking nel mondo non fanno soldi e che per adattarsi al futuro dovrebbero perseguire, schematicamente, quattro possibili opzioni diverse: ottenere finanziamenti dai Venture Capital, diventare non-profit partecipando a bandi di finanziamento, aumentare i margini di profitto, oppure Integrare verticalmente il coworking!

Analisi veritiera, infatti anche l’ultima ricerca di Deskmag (2017) definisce solo il 40% dei coworking profittevoli. Insomma il post è decisamente utile, da leggere, condividere e commentare.

Ecco il link all’articolo integrale in lingua inglese!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.